Vai al contenuto

Apolide

Membro
  • Numero contenuti

    946
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    9

Su Apolide

  • Rank
    Sono di casa

Visite recenti

1510 visite nel profilo
  1. Apolide

    Festival di Sanremo 2019

    Il televoto penso esisti proprio dagli anni '80, non ne sono sicuro, credo che anche su wikipedia ci sia la risposta, io ne ho comunque il ricordo, ma al di là di questo, per amor di verità fa un po' strano che dal televoto emerga un dato e la giuria ne dia uno diametralmente opposto. Sembra palese che i voti della giuria siano stati dati per adattarsi a quelli del pubblico. Che poi, come ho detto in un paio di commenti fa, sia chi si spaccia di essere di destra, sia chi si spaccia di essere di sinistra, ne usi il colore della pelle (e quindi son razzisti tutti nello stesso identico modo) per fare politica o propaganda (più o meno consapevole) è, per dirla con un grande scrittore, una situazione grave ma non seria.
  2. Apolide

    San Valentino

    Questo è l'unico vero San Valentino:
  3. Apolide

    I 5s sono ancora una speranza? Il PD di certo no

    Neanche marchetta, si pensava proprio di comprarli (accordarli, si dice da me) con un panino. Ma i tifosi dei 5 stelle, la vedono sempre in altro modo. Purtroppo sono troppo poco lungimirante per comprenderlo
  4. Apolide

    I 5s sono ancora una speranza? Il PD di certo no

    Tanto si nascondono nella satira. E stronzo chi non capisce che Beppe Grillo è un comico, e la sua comicità serve a sbattere in faccia la verità espressa sotto forma di provocazione e paradosso. Quindi chiedi - e questo mi è successo davvero - se Beppe è più un Masaniello coi soldi, o un Pasquino senza anonimato, e i tifosi dei 5 stelle ti rispondono: chiiiiii? E allora capisci perché il Grillo Sparlante è il loro guru.
  5. Considero la tua offerta, anche perché l'unica Però in effetti è vero, tutti di BB è un po' una palla.
  6. Apolide

    Festival di Sanremo 2019

    Perché non racconta la storia di Linda violentata dal padre. Ma la storia di una ragazza di nome Linda e tanti luoghi comuni. Il padre ubriaco. I lividi nascosti a scuola. Lei che non gioca con gli altri. Tutte immagini viste e riviste, che perdono di potere evocativo perché non parlano di Linda, ma parlano di chiunque e nessuno, e non si può provare empatia per chiunque. Chi sia questa ragazza, cosa pensa, cosa prova, cosa vuole, cosa sogna, non si sa. Sappiamo solo che l'io narrante c'era quando è bambino, c'era quando lei era adolescente, e c'è anche ora (e non ha mai fatto un cazzo) e ci sarà in futuro (ma continuerà a non fare un cazzo).
  7. Apolide

    Festival di Sanremo 2019

    La situazione è ridicola. Da una parte, gente di destra (anche una che lavora in RAI) che parla di complotti, sgarro di Baglioni a Salvini per far vincere un migrante, una giuria di esperti (citazione necessaria) che fa propaganda politica ribaltando la volontà del popolo (popolo, usano questa parola), e c'è chi arriva a parlare di islamizzazione (sic!), e spesso, questa gente ammette di non averlo manco visto Sanremo, e se osi parlare solo di musica e dire che la canzone ti piace, sei una zecca comunista. Dall'altra parte, abbiamo gente di sinistra (anche un paio di scrittori medio famosi e altra gente di Kultura) che ammette di non aver visto Sanremo, ma parla di trionfo delle due culture, Sanremo come Hollywood baluardo del mondialismo, la vittoria di un figlio di migranti è specchio e metafora dei tempi che cambiano e i trogloditi si devono rassegnare, e se osi parlare solo di musica e dire che la canzone non ti piace, sei un razzista xenofobo fascista. Il ragazzo però - e spero non ci siano giornalisti tra voi - è nato a Milano. Non parla manco l'arabo. E nel 2016 invitava a votare per Daniel Camardo, Candidato Consigliere di zona 5, Milano, con Forza Italia. Si evince che, tu sia di destra o di sinistra, devi urlare le tue idealità trattando le persone come un simbolo e non come individui.
  8. Il mio voto è "accattabile". Vendo al miglior offerente. Tanto a me piacciono entrambi e sono indeciso.
  9. Apolide

    Festival di Sanremo 2019

    Ah, che bello spaccato della società attuale. Giornalisti che in mancanza di idee o domande si attaccano alla semantica e a un aggettivo. Cantante con due settimane di carriera, che magari ha anche ragione nel criticare i giornalisti, ma lo fa dicendo che loro si sentono importanti perché fanno le pulci a lui, col sotteso che è lui quello importante. Giornalisti che rispondono con l'insulto come neanche un pastore di capre. Poi fanno canzoni e articoli pieni di amore ecumenico, grandi ideali, valori universali, il tutto imbevuto di cultura. E non arrossiscono. Chapeau.
  10. Apolide

    Festival di Sanremo 2019

    A Cristicchi faranno vincere il premio della critica. Sono giorni che ne incensano il testo manco fosse Leopardi (oddio, il livello di entusiasmo è simile, ma non basta il pessimismo per fare poesia). Che poi non è che sia brutto, solo un po' sporcato di banalità, ma trovar scritto che dovrebbe essere letto in tutte le scuole d'Italia fa ridere. E anche un po' anche incazzare. Detto ciò, se dovesse vincere il premio della critica, non avrebbe rubato nulla agli altri. Uno dei migliori testi, per come è costruito, è quello di Boomdabash. Una serie in crescendo di similitudini. Peccato che molte siano ridicole e non congruenti alla realtà di chi ascolta la canzone. Peccato che si sia limitato alle similitudini, e non a qualche metafora. Però apprezzo lo sforzo. Spero con tutto il cuore che non vinca Irama né premio della critica, né il festival. Non c'è una sola frase vera nella sua canzone, non parla di dolore, ma parla di lui che parla del dolore. Il dolore è un'altra cosa, e si racconta in modo diverso. La sua è retorica. Un esempio di come si racconta con la verità è, sempre in questo festival, la canzone di Nigiotti, quella sul nonno: al di là di qualsiasi valutazione si percepiscono i sentimenti.
  11. Apolide

    Festival di Sanremo 2019

    Indiscrezione: Achille Lauro e Morgan, questa sera duetteranno cantando "sembra talco ma non è, serve a darti l’allegria! Se l’assaggi o la respiri ti dà subito l’allegria!"
  12. Apolide

    Festival di Sanremo 2019

    Mi auguro che Achille Lauro naufraghi nelle prossime serate. Su Ghemon, appena l'ho sentito cantare, ho sperato che Baglioni, Bisio e la Raffaele si togliessero la maschera e sotto Lupin, Jigen e il vero Goemon, che senza dire una parola, fa quello che gli abbiamo sempre visto fare.
  13. Apolide

    Festival di Sanremo 2019

    Era dal 7 settembre 1986 che non sentivo che chi porta l'orecchino a destra è gay
  14. Apolide

    First world problems

    Be', il dialogo per "conoscersi" meglio, è una cosa, chiedere se ti è piaciuto scimmiottando qualche cacata di film, è un'altra. Che poi, teoricamente un uomo dovrebbe accorgersene se le è piaciuto. Certo, ci sono donne così brave a fingere che ti ingannano, ma una che finge ti mentirebbe anche. Una volta lessi di qualcuno, uomo, che diceva di simulare l'orgasmo. Non ho mai capito se gemesse come un agnellino o andava in giro con dello yogurt.
×