Accedi per seguire  
Seguaci 0
Episotlaffio?

Garrisca al vento il labaro viola!

1046 risposte in questa discussione

Giusto quello che dice Tore. Cinque messaggi con questo, e solo quello che ha aperto il topic è di provenienza viola....

Diamo tempo al tempo, per carità, però è ovvio che per essere sticcato deve avere una frequenza di aggiornamento almeno almeno di un messaggio (messaggio sensato, non un semplice "up") ogni 3-4 giorni.....

A proposito, il termine per le votazioni è scaduto, no? Risultati? ;)

Modificato da Dino Lampo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anche io lo voglio sticcato, mi fa piacere parlare della fiorentina

sempre che non la buttino in caciara pure qua

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

i viola sui forum sono tre

dugio vannis e me medesimo

quello che dice tore introduce un arbitrio

lo pretendo sticazzi, em sticcato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
i viola sui forum sono tre

dugio vannis e me medesimo

quello che dice tore introduce un arbitrio

lo pretendo sticazzi, em sticcato

E allora come "mole di interesse" prendi il mio criterio, ovvero quello della cadenza dei messaggi. Siete tre, ma se lo aggiornate quotidianamente per me avete la stessa dignità di quello "ultramillenario" dell'Udinese.....

Se viceversa tra 3 mesi riscontriamo che l'ultimo aggiornamento è stato quello conseguente alle polemiche di Fiorentina-Juve (peché tanto inevitabilmente ci saranno ;) ) allora mi pare che non meriti dignità di sticcaggio....E' solo elementare buon senso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
i viola sui forum sono tre

dugio vannis e me medesimo

quello che dice tore introduce un arbitrio

lo pretendo sticazzi, em sticcato

Ragionamento stranamente sensato, se si stikkano i ratti di squadra deve andar su quello di qualunque tifoso, fosse anche unico in tutto il fora.

In caso contrario si fanno preferenze ilogiche.

Anzi, sto pensando seriamente di aprire ed indi chiedere lo stick per il ratto sul Pavia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
forza viola

dai ragazzi fategli il culo alla iuve

mi farebbe piacere. mi farebbe piacere pure se gliene faceste fuori un altro paio, ma la vedo dura

mi pare di aver capito che ieri ha giocato la formazione titolare, quindi temo il solito golletto a tempo scaduto, con i fiorentini con la lingua di fuori a saltare sul 300.000 esimo lancione lungo in area juventino alla speraindio

spero di sbagliarmi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Davvero una buona Juve, sono rimasto molto soddisfatto della prestazione dei bianconeri.

La Fiorentina ha tenuto maggiormente in mano il pallino del gioco, ma è stato tutto un proliferare di lanci lunghi che finivano sempre preda dei difensori bianconeri. Man mano che passavano i minuti cresceva in me la sensazione che la partita sarebbe potuta durare un'altra ora che tanto i viola non avrebbero segnato, perché attaccavano con buona volontà ma senza alcuna lucidità: o si affidavano ai virtuosismi (eccessivi) di Mutu, che comunque partiva da posizione non pericolosa, oppure, appunto, facevano ricorso a dei lanci lunghi e innocui. Buffon ha fatto un miracolo, è vero, ma i guanti se li è sporcati Frey, per almeno 3 volte.

Il pareggio a mio avviso è giusto. Ieri alle 23,45 ho spento la TV nauseato, perché la DS, dopo aver parlato trequarti d'ora degli episodi di Firenze, stava sviscerando un gol di Parma-Roma per stabilire se la palla aveva varcato la linea...Cioè, un'ora abbondante di trasmissione per discutere oziosamente su degli episodi per i quali lo stesso tecnico "beneficiato" aveva ammesso che gli era andata bene, e su un episodio di una partita finita 0-3....

La cultura sportiva in Italia è a livelli davvero infimi...speravo che Farsopoli almeno in questo fosse servita a qualcosa, e invece ennesima delusione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

detto che il pareggio è sostanzialmente giusto, volevo fare le seguenti considerazioni:

1. il gol della juve irregolare ha condizionato la partita, in quanto quella che era scesa in campo era una juve coperta, che una volta in vantaggio ha potuto contenere bene gli attacchi di una fiorentina stanca che si doveva affidare ai lanci lunghi per il fatto che i suoi uomini non avevano la benzina per correre senza palla e smarcarsi

2. come si fa a non dare il rigore su semioli

3. bella la parata di buffon, ma se l'è ritrovata addosso

4. fa scalpore che i giocatori viola non abbano protestato sulle azioni dubbie. ridicolo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devo dare ragione a River: la Juve fa un catenaccio che al confronto Rocco o Mazzone sembrano Van Gaal o Sacchi, il belllo è che non glielo puoi dire perchè senno fa brutto, fa poco chic, è un termine che va lasciato alle piccole, a quelli sporchi e cattivi.

Mi è piaciuto molto Prandelli ieri a SKY per come ha risposto a quel tronfio mio concittadino e (molto presunto) tifoso viola di Sconcerti quando si piccava di dire che non gli era piaciuta la Fiorentina, e la Fiorentina qui, e troppi lanci lunghi, addirittura ad un certo punto gli ha detto se era stato lui (Prandelli) a dire di giocare così. OOOHHH IMBECILLE, scendi dal trespolo, per l'amor di Dio, è stata certamente una Fiorentina diversa dal solito, meno brillante, meno veloce, logicamente stanca, ma allora che dire della Juve? Che aveva giocato meglio? Che aveva meritato di portare a casa i 3 punti? Non è sempre giorno di festa, qualche volta il calcio fa giustizia.

Il fatto è che questi sono Lucifero, sono l'impersonificazione del diavolo che riesce sempre metterti il veleno sulla coda e poi trovano anche chi gli difende e chi cerca A TUTTI I COSTI di tenerli caldi, figuriamoci se il campionato può permettersi una Juve di basso profilo.

Per chiudere riprendendo il concetto iniziale:

POSSESSO PALLA FIORENTINA 39 MINUTI

POSSESSO PALLA JUVENTUS 20 MINUTI

Insomma, bravi davvero se riescono ad arrivare nell prime 4 di questo passo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Devo dare ragione a River: la Juve fa un catenaccio che al confronto Rocco o Mazzone sembrano Van Gaal o Sacchi, il belllo è che non glielo puoi dire perchè senno fa brutto, fa poco chic, è un termine che va lasciato alle piccole, a quelli sporchi e cattivi.

Non ho visto catenaccio, bensì una squadra accorta e consapevole che, consapevole di giocare in casa di una delle squadre più in forma, ma reduce da un impegno abbastanza sfiancante, aspettava un fisiologico calo nel corso del match. Calo che c'è stato perché nella fase centrale, come una tantum ha osservato giustamente Sconcerti, la Fiorentina stava procedendo a lanci alla sperainDio che mi ricordavano tanto l'Inter di qualche anno fa, che aveva lo schema "Butta la palla a Vieri che poi ci pensa lui".

SE avessi visto catenaccio, comunque, me lo potevi dire che non mi sarei offeso certamente....

E' vero o no che la Juve ha avuto il maggior numero di occasioni effettivamente pericolose? Tu dirai che le occasioni, prese come arida cifra, non sono un indice affidabile della supremazia di gioco. Ebbene, io dico la stessa cosa di quella cifra sul possesso palla complessivo che hai citato, perchè ho bene in mente come sono stati spesi un buon 60% di quei 39 minuti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A casa mia si chiama catenaccio, poche palle Dino, se poi chiamarlo per nome e cognome non si può fare perchè offende l'aplomb e l'eleganza sabauda allora ditelo prima che ci si regola tutti.

O perlomeno mi regolo io, perchè vedo che i media TUTTI si guardano bene dal dire questo.

Per questo motivo oggi mi sforma un pò questa partita, come vedi evito accuratamente di giudicare gli episodi e le moviole, ma non posso sentire dire che la Fiorentina ha giocato male e la Juve no.

La Fiorentina ha giocato male, peggio del solito, peraltro con tante tante attenuanti, ma la Juve ha fatto esattamente lo stesso e sinceramente vederla tenere 'su' solo per motivi mediatici e di convenienza mercantile è fastidioso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non vorrei passasse sotto silenzio questo

http://archivio.gazzetta.it/archiveDocumen...3_071007014.xml

Vieri, pendolare e «bamboccione» del gol «Viaggio in treno e vivo con la mamma»

I treni quando passano vanno presi. Ora ve lo dirà anche Bobo Vieri, che ha deciso di ripartire dalla Fiorentina e che a 34 anni ha fatto un' altra scelta di vita: è diventato un pendolare del gol. Il senso è questo: lui all' allenamento va in treno, più o meno tutti i santi giorni. «Da Prato centrale a Firenze Campo di Marte, sono una ventina di minuti», spiega l' attaccante. «Ho fatto anche l' abbonamento mensile», racconta. Lo dice al Tg1 delle otto di sera. Perché il tutto vorrebbe essere un messaggio sociale, aspettando la grande sfida Fiorentina-Juve. Messaggio sociale? «Boh», direbbe lui. Che poi sull' argomento spiega: «Il fatto è che con il treno è tutto più comodo. Sono venuto anche in macchina, un paio di volte, ma ho impiegato più di un' ora. Da Prato a Firenze c' è sempre un gran traffico. Con il treno invece tutto fila liscio». Arrivi in orario (ritardi Trenitalia permettendo), non inquini e con un bell' abbonamento mensile il risparmio è garantito. Ecco, il messaggio è questo. LA CASA TRA I BOSCHI C' è dell' altro. Di treni da prendere Vieri aveva già parlato. Almeno un paio di volte e un paio di anni fa. Quando lasciò l' Inter per andare al Milan e quando lasciò il Milan per andare a giocare a Montecarlo. Disse più o meno così: «Devo giocare, non posso perdere il treno dei Mondiali». Lo perse: per ripartire, dopo la bella parentesi all' Atalanta, ha scelto Firenze. Vieri parla anche dell' Inter e dei pedinamenti subiti durante il suo periodo nerazzurro: «C' è un processo che sta andando avanti e con Moratti non ho più parlato». Storia vecchia, dicono che ora abbia pure scelto tutto un altro stile di vita. Abita a Prato, nella città di nonno Enzo. La sua casa sta in località «Bifolchi», una fattoria in collina. Diciamola tutta: una villa alla fine del mondo, in mezzo ai boschi. L' attaccante vive qui, con mamma Nathalie. Un bamboccione, per dirla con le parole del ministro Padoa-Schioppa? «Veramente io sono andato via di casa quando avevo 12 anni», precisa Bobo. Poi aggiunge: «Comunque con lei sto benone, la mamma è sempre la mamma». Qui, ai «Bifolchi», è un paradiso. Si parla pure di una fattoria e di un Vieri-allevatore. Lui non gradisce, nel giardino però passeggiano sette oche e tre pavoni. Certo, c' è anche la piscina e qualche volta sbuca pure Melissa Satta, bellissima fidanzata del campione. KUZ AL VOLANTE Un paradiso in mezzo al bosco. Ok, ma per andare alla stazione di Prato Centrale? Pare che Bobo scenda in macchina, la strada è un inferno, ma con la sua Bmw X5 non c' è problema. Perché Vieri userà il treno, ma ha pure un bel parco macchine: vanno ricordate anche una Ferrari, una Mini gialla e una Panda nera, quella ultimo modello, molto glamour. Ora però è meglio il treno. Arriva a Campo di Marte e poi va allo stadio a piedi. Ma se deve ripartire da Santa Maria Novella, la stazione principale di Firenze, trova sempre un compagno pronto per accompagnarlo. Il più gettonato al volante? Il giovane Kuzmanovic. Qualche giorno fa lo ha accompagnato lui alla stazione. Bobo doveva raggiungere Milano. In treno. Un campione a lunga percorrenza.

Modificato da Episotlaffio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anche questo non è male

Al termine della partita i giocatori della Juventus sono rientrati a Torino. Con loro non c'erano i tre azzurri, Buffon, Iaquinta e Chiellini, che sono rimasti a Firenze. C'erano delle macchine ad aspettarli accanto al pullman della squadra, ma all'uscita dello stadio rimanevano ancora parecchi tifosi della Fiorentina.

Temendo il peggio, Buffon si è risolto a nascondersi nel baule, per quanto scomodo. Quando è arrivato con le sue borse, anziché infilarle nel bagagliaio del Suv bianco le ha messe sul sedile posteriore. E all'autista che gli diceva di metterle dietro ha risposto: «No, lì mi ci metto io». E così ha fatto. Il portiere della Nazionale ha sgombrato il baule e poi ci si è rannicchiato dentro con tutti i suoi 193 centimetri, continuando a firmare autografi da lì prima che l'autista, incredulo, chiudesse il portellone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora
Accedi per seguire  
Seguaci 0