Brida

Moderatore
  • Numero contenuti

    12005
  • Iscritto

  • Ultima visita

1 Seguace

Su Brida

  • Rank
    Why so serious?
  • Compleanno 07/04/1994

Profile Information

  • Gender
    Female

Scheda Lupica

  • Ruolo preferito
    Folletto Dispettoso
  • Ruolo più odiato
    Antipatico
  • Fazione preferita
    Rubavittoria / Casinari

Visite recenti

6501 visite nel profilo
  1. Il team rosso - coraggio è evidentemente quello che si avvicina di più alla verità riguardo il comprendere i pokemon. I blu - mistici affermano che i pokemon sono più saggi degli uomini, eppure si fanno catturare facilmente, rimangono imprigionati nelle sfere poké e combattono per gli umani che li schiavizzano. Non mi sembra un atteggiamento molto saggio. I gialli - istinto affermano che i pokemon sono guidati dall'intuizione e dagli istinti. Certo sono simil animali quindi è normale che la parte istintuale sia forte, eppure non prevale altrimenti non sarebbe così facile "addomesticarli" e metterli l'uno contro l'altro, senza un motivo. Renderli fedeli al proprio allenatore al punto da arrivare a sacrificarsi per lui, non c'è niente di istintivo/animale in questo spirito di abnegazione dei pokemon! Per questo è il team rosso - coraggio ad averci visto giusto: i pokemon sono esseri coraggiosi, disposti al sacrificio. Rendiamoci conto che solo per evolversi e migliorare devono diventare caramelle che nutrono i propri simili! La loro generosità è tale che li porta a sacrificarsi per la squadra. La lotta è la chiave per migliorare e dimostrare il proprio spirito valoroso: per questo non hanno problemi ad essere buttati nelle arene e combattersi. Anche nei videogame, é sempre lottando che salgono di livello per evolvere. Dunque sono esseri coraggiosi, più degli uomini, generosi e pronti ad ogni cosa per il loro allenatore, anche a farsi possedere, a vivere nelle sfere poké e a combattere per lui.
  2. io non ho fatto in tempo a proporre ma ho votato, sperando di trasformare questo sondaggio ne "il giocatore più bello" visto che non saprei su cos'altro basare il mio voto se non sull'aspetto fisico dei giocatori. Peccato manchi arshavin idolo della mia adolescenza...
  3. ma se guru, mist e qualcun altro mi pare sono blu
  4. uovo da 10 km drowzee è abbastanza comune anche da me che vivo a 40 km da te ahah
  5. esatto io ormai sto usando la polvere solo su lapras quindi le altre cacche le faccio evolvere il più possibile
  6. è morta.
  7. io trovo solo rattata, pidget e weedle
  8. Con gli esami fatti e la laurea alle porte, io ci sono 100%
  9. Rossiiii 🎉🎉
  10. Io sono anche io in "vacanza" e mi faccio le passeggiate in montagna con il cellulare aperto per far schiudere le uova. Ci rimette qualcosa la mia passeggiata? No, perchè controllerò il cellulare giusto una volta ogni 10 minuti per 3 secondi. Il resto del tempo chiacchiero e mi godo il panorama. Ammesso che il coso leggerà mai questi posts... come fate ad avere internet sul cell all'estero senza spendere un capitale? Io sarò due settimane in grecia fra poco e mi piacerebbe continuare a catturare pokemon nei tempi morti
  11. io in montagna purtroppo non ho trovato nessun pokemon raro, spero che con qualche upgrade o simile i pokemon rari comincino a spuntare non in città ma in zone più isolate
  12. ecco su questo sono 100% d'accordo! Probabilmente li hanno concentrati di più nelle zone di interesse ma avrebbe avuto più senso fare il contrario!
  13. io senza pokemon non ci giocherei! In effetti forse è difficile da capire l'entusiasmo che ti prende quando vedi un rattata saltellare per casa... considerate le ore passate alla tv a guardare pokemon, le centinaia di carte collezionate, le super sfide con regole inventate ogni volte, i giochi del game boy con cui passavi le giornate piovose cercando di far fuori finalmente la maledetta lega. La musica di lavandonia inquietante, le caverne infinite e i pokemon leggendari che dovevi cercare per labirinti intricati. Ho aspettato anni che uscisse un gioco che riportasse indietro anche in minima parte tutto questo e non capisco come si fa ad etichettare come stupido una cosa che ha rappresentato l'infanzia di gran parte della generazione degli anni '90. Il fatto poi che un gioco con un target preciso (i nostalgici) stia invece piacendo moltissimo non solo ai ragazzi più giovani ma anche a chi non è cresciuto coi pokemon è sorprendente! Poi vi dico, io sono la prima che non gioco 80 ore al giorno, perché faccio anche altre cose, quindi non sono flashatissima come altri coetanei che conosco, però vi assicuro che i pokemon non sono una cosa stupida e lo dimostra il successo che ha avuto questo gioco, dove le funzionalità e le cose che puoi fare sono poche ma prende lo stesso un casino.
  14. confermo, io sono pigrissima quindi ben venga qualcosa che mi costringa a muovermi!
  15. in realtà se si inizia lunedì io non posso giocare perché parto il 27